.
Annunci online

b-rightful
sii retto, chiarissimo


Diario


24 novembre 2008

sacrOnaforp (Citazioni)



"Lasciate dunque che lo ripeta ancora una volta:
il sesso e il samadhi partecipano della stessa
energia. Il Salvatore e il serpente sono un'unica
entità. Esiste un rapporto tra il basso e l'alto,
esiste una progressione dall'uno all'altro: è il
sentiero dell'amore, naturale, inevitabile, simile
alla crescita di un albero.
Avete mai osservato un albero che cresce: come
cresce, come ascende, come si protende al cielo?
Il seme, poi un germoglio, e inizia ad ascendere.
Spunta dalle profondità della terra e si eleva al
cielo. Dalle radici al tronco, ai rami, alle foglie,
ai fiori, ai frutti...... Questo è il mio messaggio,
anche per l'albero della vostra vita.
Non esiste alcuna distinzione tra il sacro e il
profano. Non esiste alcuna separazione tra
l'amore di Dio e l'amore umano, l'amore fisico,
che solitamente viene definito con espressioni
volgari. Certo, il tuo amore è inquinato da troppe
cose che lo immiseriscono: odio, gelosia, desiderio
di possesso esclusivo. E' come dell'oro pieno
di impurità: dovrai attraversare il fuoco per
purificarlo, e tutto ciò che non è oro scomparirà.
Io sono il fuoco! Il maestro è il fuoco. Passa
attraverso di me, brucia al mio fuoco, senza
paura, senza vergogna. Io ti accetto per ciò che
tu sei, e dunque anche tu accetta te stesso,
perchè solo accettandoti potrai trasformarti."

[Osho ;  L'amore nel tantra ; ed. Oscar Mondadori]


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. osho amore tantra

permalink | inviato da b-rightful il 24/11/2008 alle 17:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


19 ottobre 2006

about meditation (Citazioni)

Tratto da
"Tantra - la via dell'estasi sessuale"
Elmar e Michaela Zadra - Mondadori
cap 11 - Meditazione ;
oltre la mente e il corpo

 .................................................................
............... Quando a un famoso
maestro zen
venne chiesto quali fossero gli ingredienti della
meditazione, egli rispose: "Sono tre. Il primo
è la consapevolezza. Il secondo è la consapevolezza.
Il terzo è la consapevolezza".
Consapevolezza
significa essere coscienti e attenti: possiamo
essere consapevoli delle sensazioni nel corpo,
dei pensieri, delle emozioni, di uno stato
d'animo, del respiro, ecc........................
..........Nella meditazione "io ho dei pensieri,
ma non sono i pensieri, provo un sentimento
ma non sono il sentimento, sento una sensazione
nel corpo ma non sono la sensazione" (
Ken
Wilber
- No boundary - 1979). Non sono
più identificato con i pensieri ma
con colui
che osserva
i pensieri, le emozioni, le sensazioni
ecc. E colui che osserva questi fenomeni che
avvengono dentro di me è una modalita e un
centro dell'attenzione che ben difficilmente si
può descrivere a parole, perchè non è associato
con nessuna delle componenti della mente
ordinaria...............................................
...........Perciò Osho definisce la meditazione
"la più grande avventura che la mente umana
possa affrontare. Meditazione significa semplicemente
essere, non fare niente: nessuna azione, nessun
pensiero, nessun sentimento. Il semplice esistere
diventa una grande gioia*. Da dove viene questa
gioia, se non fai niente? Da nessuna parte, e
da ogni luogo. Essa non è la causa, perchè
l'esistenza stessa è intessuta di ciò che si chiama
gioia." (Osho Rajneesh - Meditation the first  and
last freedom
 ).................................................
.........Come dice il Dalai lama: "Nella meditazione
non devi permettere alla coscienza di seguire i
sentieri del passato o di fare programmi per il
futuro: bisogna creare un vuoto, al posto di tutti
questi processi mentali. Quando la coscienza è
liberata e sgombrata da tutti i processi mentali,
essa rimane in uno stato puro, chiaro, indistinto
e silenzioso" (Tenzin Gyatso 14° Dalai Lama -
Universal responsability and the Good Heart -
Dharamsala-India 1980).

 E Sogyal Rimpoche ci indica dove possiamo
cogliere questo stato puro della mente:
"Quando un pensiero del passato
cessa, e il pensiero del futuro non è ancora nato,
si crea un vuoto e in questo vuoto c'è la
consapevolezza del momento presente, fresco,
innocente, privo di qualsiasi concetto, non
influenzato da nulla: un nudo e luminoso accorgersi.
Questa è meditazione". (Sogyal Rimpoche - The
Tibetan book of Living and Dying - San Francisco
1993). In questo momento sai chi sei, lo sai
senza alcun dubbio perchè sei entrato realmente
in contatto con te stesso. La via maestra per
arrivare al tuo nucleo interiore è quella di una
attenta osservazione. Non ti identifichi con i
fenomeni che avvengono nella tua mente ma
li osservi. Questo principio vale per tutte le
meditazioni, indipendentemente dalle tecniche
che esse adottano. Di solito siamo molto attaccati
ai nostri pensieri, alle nostre emozioni, al corpo,
li consideriami nostri. E siamo attaccati sia ai
pensieri e ai sentimenti che ci fanno star bene,
sia anche ai nostri problemi - e guai a chi ce
li vuole togliere!


Namasté e grazie per queste pagine


* commento mio: Qui la parola gioia fa pensare
subito ad un sentimento, ma i sentimenti che si
provano durante la meditazione (gioia, pace, unità,
etc.) sono di una qualità diversa da quelli esperibili
ordinariamente, sono più puri, scevri da pensieri
e passioni egoiche, legate cioè al soddisfacimento
immediato ed esclusivo della singola individualità.
Non a caso il mio Guru, li chiamava sentimenti
trascedentali, (come pure si possono avere pensieri
trascendentali, più propriamente
intuizioni
sovramentali.
)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. meditazione tantra

permalink | inviato da il 19/10/2006 alle 8:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Riflessioni
Barzellette
Songs
Citazioni
Post-i a fondamento

VAI A VEDERE

Stelle Fisse
Nostradamus (scritti)
The Osho Experience
Federazione di Damanhur
La Verità di Cristo (salvo errori umani)
L' Italia dei cognomi
Astrologia classica
Io su Flickr
Io su MySpace


Regole del Blog
passibili di modifica in corso d'opera:
1°) Questo è un blog
libero, a differenza di
altri, chiusi, settari,
omologati o adialogici
2°) Tuttavia, qualsiasi
commento calunnioso o
minaccioso verso la mia
persona verrà rimosso dal
blog, perchè il male, come
il bene, è anche imitativo
3°) vacatio legis
(in riscrittura).
4°) i post senza possibilità di commenti sono temporanei


  

  • Ho visto:
    L'Ultima Tempesta di
    Peter Greenaway
  • Ho sentito:
    l'ombra della luce
    di Franco Battiato
  • Ho mangiato:
    Il tartufo bianco d'Alba
  • Ho toccato:
    L'acqua
  • Ho bevuto:
    Il Barbaresco
  • Ho visitato:
    Assisi all'alba di un
    giorno di primavera
    sotto voli di rondini
  • Ho digerito:
    Osho
  • Ho appreso:
    Aivanhov
  • Ho letto:
    La leggibilità del mondo
    di Hans Blumenberg
  • e allora?
  • Sto leggendo:
    I fenomeni della realtà
  • Sto disegnando:
    dei disegni


Klimt


Tancredi Parmeggiani


Crippa


Mondino


una mia opera


"Un uomo è tanto più grande
quanto più universo ha in sé;
un quadro è tanto più grande
quanto più universo ha in sé"

       Tancredi (Parmeggiani)


    Locations of visitors to this page



Come può vedere anche un
bimbo      se      guarda      il
calendario  dei post  questo
blog    non rappresenta  una
testata      giornalistica      in
quanto    viene    aggiornato
senza     alcuna  periodicità.
Non           può         pertanto
considerarsi   un     prodotto
editoriale    ai   sensi    della
legge  n. 62  del   7.03.2001

CERCA